10€ Bonus Senza Deposito - 32Red.it

Dipendenza da gioco d’azzardo

Putroppo il gioco, come altri divertimenti, può creare dipendenza. Provare un piccolo brivido o sentire in una scossa di adrenalina è linfa vitale per i giocatori incalliti. Putroppo però la presenza di questi sintomi ci segnala che siamo di fronte a dei veri e propri casi di gioco compulsivo.

Secondo alcuni studi nei paesi più sviluppati, dall’ 1% al 3% della popolazione è dipendente dal gioco e l’Italia rientra in questo gruppo. Putroppo, la tendenza di molti italiani è quella di giocare più del necessario.

Il soggetto in esame ha un’età compresa tra i 30 ed i 50 anni, non ha un gioco preferito a cui giocare, anzi gli piace l’adrenalina dalle scommesse sportive, il superenalotto, ed il video poker da bar. Solitamente questa patologia è associata ad altri disturbi psichici, e quindi non va data sicuramente la colpa al gioco.

La malattia colpisce per la maggior parte dei casi persone soggette a depressione. Per venir fuori da una situazione è necessario seguire un lungo percorso assistiti da professionisti qualificati. Il casinò online è sicuramente più difficile da provare rispetto alle scommesse oppure ai giochi al bar. Prima di tutto bisogna avere un pc ed una connessione internet oltre che una conoscenza di base dell’Inglese.

I casinò online controllano i pattern di gioco dei giocatori più di quanto possa succedere nei bar oppure nelle sale scommesse. Con questo non vogliamo dire che giocare online sia più sicuro ma la diceria che il gioco online sia più dannoso di quello nei bar è un falso assoluto. Giocate con moderazione (anche se siete persone responsabili).

VN:F [1.9.18_1163]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Tags:

Comments are closed.